Soffrite spesso di afte Cosa causa le piccole ulcerazioni in bocca, e come alleviare il fastidio Ecco i consigli del dentista! 19 settembre 2017

Afte: cosa sono, e come prevenirle? I consigli del dentista!

Soffrite spesso di afte? Stress, cattiva alimentazione e igiene orale insufficiente possono causare le piccole ulcerazioni in bocca che possono essere anche molto dolorose – ma anche anemia e celiachia. Per quali ragioni vengono le afte in bocca, e come alleviare il fastidio? Ecco i consigli del dentista!
La stomatite aftosa è un’affezione piuttosto comune. È caratterizzata dalla comparsa di formazioni ulcerose benigne e non contagiose della bocca – comunemente dette afte.
Circa 1 persona su 5 sviluppa regolarmente una o più afte in bocca.

Il termine origina dal greco αφθα (“afta”), e significa “ulcera della bocca”.

Le piccole piaghe possono manifestarsi all’interno di bocca, guance, labbra, gola e lingua. Possono essere fastidiose e dolorose, specie se multiple e ricorrenti.
Compaiono a tutte le età – con una predilezione per le donne e tra i 10 e i 20 anni.

Dolenti e spesso recidivanti, di forma ovale o rotonda, con margini rilevati circondati da un alone arrossato e con una parte centrale poco profonda di colore biancastro.
In linea di massima, le afte in bocca tendono a regredire spontaneamente: u
n’afta impiega in media circa una settimana a regredire.
Anche questo aiuta a distinguerla da altre lesioni orali potenzialmente pericolose – come il carcinoma orale, che può talvolta manifestarsi inizialmente come una piccola ulcera. Quando un’ulcerazione non guarisce per più di un paio di settimane, va sempre fatta controllare da uno specialista.

Le loro cause non sono del tutto chiare…

Alla base della loro formazione potrebbe esserci un meccanismo immunologico. Quel che è certo è che possono essere scatenate da molti fattori: stress, traumatismi (anche da apparecchi ortodontici), carenze nutrizionali, malattie intestinali infiammatorie (come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa), allergie e intolleranze alimentari come la celiachia. Hanno anche una componente genetica ed ereditaria.

Come alleviare il fastidio dovuto alle afte?

Per afte occasionali si può utilizzare uno dei tanti prodotti da banco disponibili, che riducono il bruciore ed accelerano la guarigione. Se più numerose, molto dolorose o con tendenza a ripresentarsi periodicamente – oppure se sono di grandi dimensioni e presenti da tempo – è meglio consultare il dentista o il medico di famiglia, e magari fare qualche accertamento.
Una volta stabilita la causa – come una carenza di alcune vitamine (soprattutto acido folico) e minerali, un’anemia da carenza di ferro o la celiachia – bisogna intervenire su quella e vedere se il problema si risolve o comunque si attenua.

Sul piano della prevenzione non si può attualmente fare molto, ma una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura aiuta – così come avere una buona igiene orale.
Se si deve indossare un apparecchio per i denti o un bite, è bene evitare qualsiasi trauma per le mucose: se avvertite fastidio o pressioni all’interno della bocca, parlatene subito con il vostro dentista per verificare il giusto assetto.

È bene porre particolare attenzione alla pulizia dei denti quotidianamente, per evitare il presentarsi di questo fastidioso problema. Per ulteriori informazioni, e per prenotare una visita di controllo, non esitate a contattarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *